LE ORIGINI

L'Associazione è stata costituita ufficialmente nel 2004 a seguito di una missione di un gruppo di volontari nella regione del Debub, in Eritrea, con l'obiettivo di finanziare insieme ai Rotary Club di Torino, Alba, Bra e Canale (CN), la costruzione di 2 pozzi nei villaggi di Hawatsu e Berhenet.
A seguito di tale esperienza il gruppo si è costituito in Associazione onlus .

Il nome “Acqua per la vita” è stato scelto poiché l'obiettivo primario è quello di realizzare progetti di fornitura di “acqua sicura” in aree a rischio di desertificazione come nel Corno d'Africa . La dedica della stessa al Dr Antonio Cornaglia è motivata dall fatto che la prima donazione ricevuta per il progetto sopra menzionato è avvenuta in sua memoria, coagulando inoltre energie e spirito di solidarietà.


L'Associazione ha collaborato in Eritrea con congregazioni religiose radicate nel territorio come le Suore della Carità di San Vincenzo de Paoli, le suore del Buon Samaritano e i Padri Salesiani di Don Bosco.

 

I PROGETTI

I progetti realizzati e/o sostenuti in Eritrea sono stati i seguenti:

- I sovra-menzionati pozzi nei villaggi di Hawatsu e Berhenet,
- Sostegno di scuole materne gestite dalle Samaritan Sisters di Asmara;
- Sostegno alla comunità di Degrà nella regione del Debub ;
- Il progetto “Cibo per alberi” per offrire un contributo economico a donne capo famiglia in cambio della cura per la messa a dimora e cura di alberi in un territorio in via di desertificazione,
- L'iniziativa “Vino, arte e solidarietà”, inteso a coniugare l'arte e il vino del territorio Albese per finanziare la costruzione di un pozzo nel villaggio di Seled.


Nel 2008 Acqua per la vita Onlus ha avviato una collaborazione con il Segretariato Cattolico di Adigrat nel Tigray e successivamente, nel 2013-15 con quello di Meki in Oromia in collaborazione con la ONG VIS.

In collaborazione con il Segretariato Cattolico di Adigrat è stato realizzato un sistema irriguo a Shenfaeto e Marwa , in Tigray.

UNA GOCCIA PER LA VITA

Successivamente, con l'iniziativa “Una goccia per la vita”, si è intrapresa una metodologia di intervento più ampia concentrandosi su piu comunità in un'area geografica limitata con l'intento di contribuire ad uno sviluppo umano su base regionale.


In particolare sono stati realizzati:

- Un sistema d'irrigazione nella Tabia di Saesia (Distretto di Saesietsaedaemba, Est Tigray)
- La riabilitazione di 5 pozzi scavati a mano per uso agricolo nell'area di Shenfaeto (Distretto
di Saesietsaedaemba, Est Tigray)
- La realizzazione di un sistema di filtraggio per l'approvvigionamento di acqua potabile a Shenfaeto (Distretto di Saesietsaedaemba, Est Tigray)
- Lo scavo e realizzazione di un pozzo profondo per l'approvvigionamento di acqua potabile a Buket sobborgo di Adigrat (Distretto di Saesietsaedaemba, Est Tigray)
- La costruzione di 600m di canali primari ad uso irriguo nell'area di Saesia (Distretto di Saesietsaedaemba, Est Tigray)
- La realizzazione di indagini di mercato sulla produzione agricola locale
- La realizzazione di attività formative sul miglioramento delle tecniche di produzione e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli per 60 contadini, 4 esperti di distretto, 14 agenti di sviluppo e 20 capi di comunità
- La costituzione ed organizzazione dei beneficiari in cooperative agricole
- La distribuzione di utensili agricoli e sementi selezionate
- L'organizzazione di una fiera agricola per scambi di esperienze e valorizzazione dei saperi locali
- La costituzione di 5 Comitati “Acqua e Sanità” (WATSAN) a livello di villaggio
- L'organizzazione del corso di formazione su buone pratiche di utilizzo della risorsa-acqua per i membri dei Comitati di villaggio e le popolazioni beneficiarie.

L'EVOLUZIONE

Dal 2012 si è realizzato con VIS ed Ampelos un progetto integrato nei villaggi di Dodota e Dembel (Meki) in Oromia.

Questa iniziativa ha visto una evoluzione metodologica che unisce all’approccio WASH ( WAter/Sanitation/Hygien) che si prefigge di fornire acqua potabile, latrine domestiche e igiene di base,  attività a difesa del suolo ( realizzazione di terrazzamenti e messa a dimora di 10.000 alberi) e attività generatrici di reddito con la costituzione di 3 cooperative agricole e due cooperative di pescatori.

Nel 2017 e stata finanziata in Eritrea la realizzazione di un pozzo con relativo acquedotto per il villaggio di Debre Mereto nel Debub, concluso all'inizio del 2019.

Attraverso contatti personali acquisiti nel tempo, Acqua per la vita Onlus ha sostenuto anche progetti di altra natura in Costa d'Avorio e in Sudan.

In Costa d'Avorio nel 2009 e 2011 è stato inviato materiale sanitario per supportare le attività del lebbrosario di Adzopé, uno studio dentistico per l'Ospedale della stessa città ed infine un'autoambulanza per il centro grandi ustionati di Abidjan.
In Sudan è stato inviato nel 2011 il materiale necessario per la realizzazione di un laboratorio di falegnameria presso la scuola tecnica Salesiana della capitale Karthoum.

In Italia Acqua per la vita ha sostenuto nel 2014 la realizzazione di una sala multimediale nella biblioteca comunale di Ricca d'Alba (CN) con l'obiettivo di incentivare al suo interno percorsi interculturali; organizza inoltre incontri di sensibilizzazione verso le problematiche dell’acqua nei Paesi a Sud del Mondo.

 

L'associazione ricerca collaborazioni per realizzare eventi di promozione, ma anche figure professionali esperte nel settore delle energie alternative e rinnovabili e nel campo idraulico per consulenze e supervisioni in loco.

UNISCITI A NOI: il tuo aiuto è importante